Corso di aggiornamento

INTERVENTI SU STRUTTURE ESISTENTI MEDIANTE COMPOSITI FIBRORINFORZATI

Napoli, 11-12 dicembre 2009

A chi è rivolto

Il corso, nell’ambito di un ciclo di Corsi Brevi, è il primo mirato all’approfondimento di temi legati al rinforzo ed adeguamento sismico di edifici esistenti in cemento armato e muratura secondo i criteri contenuti nelle Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni, nelle Istruzioni CNR DT 200 e nelle Linee Guida del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici relative ad interventi su strutture esistenti con materiali compositi.
Il corso è orientato a professionisti, tecnici e funzionari operanti nel campo della progettazione, interessati ad acquisire gli aspetti teorici e gli strumenti necessari alla scelta di soluzioni efficaci per il rinforzo e adeguamento sismico di strutture in cemento armato e muratura. Il materiale didattico include esempi di calcolo e di applicazioni di campo.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire ai professionisti un supporto teorico e tecnico/pratico per la progettazione, la direzione lavori ed il collaudo di interventi di rinforzo ed adeguamento sismico di strutture esistenti in cemento armato e muratura. I partecipanti, saranno introdotti alle diverse fasi che caratterizzano l’esecuzione di interventi con materiali compositi: dalla selezione della strategia di intervento, alla scelta dei materiali e della configurazione da utilizzare per il rinforzo, alle fasi di controllo durante ed al termine dell’esecuzione. Tale percorso verrà analizzato, inoltre, attraverso una rassegna di esempi pratici.

Contenuti del corso

Il corso è caratterizzato da un primo modulo dedicato alle indicazioni di normativa relative agli interventi sugli edifici esistenti nonché ai documenti nazionali di riferimento per la progettazione di interventi con materiali compositi. Tale parte si conclude con la trattazione del comportamento meccanico dei materiali compositi per uso strutturale e con la discussione delle prove di caratterizzazione da cui si ottengono le caratteristiche meccaniche di progetto. Il secondo modulo si focalizza sugli interventi finalizzati a sanare carenze di elementi o strutture per carichi gravitazionali; si introduce la modalità di rottura per delaminazione evidenziando come essa vada tenuta in conto, unitamente alle altre possibili modalità di rottura, nella progettazione di interventi di rinforzo a flessione ed a taglio. Infine, il terzo modulo è dedicato agli interventi finalizzati a migliorare il comportamento di strutture in cemento armato e muratura sotto azioni sismiche. La trattazione degli interventi tipici discussi nel secondo e terzo modulo viene accompagnata dall’esame di esempi di calcolo e applicazioni di cantiere. Il corso si conclude con la discussione di sistemi innovativi basati su materiali compositi per la realizzazione di incatenamenti in strutture murarie e per il consolidamento delle volte.

Programma del corso

Venerdì 11 dicembre
9:00 - 11:00
Gaetano Manfredi
Normativa e strategie per interventi con compositi

- Gli edifici esistenti: collassi tipici e deficienze strutturali
- Riparazione, rafforzamento locale, miglioramento e adeguamento sismico
- Nuova normativa per gli edifici esistenti e linee guida per interventi con compositi
- Criteri di progetto di interventi con compositi

11:00 - 11:15 Coffee-break
11:15 - 13:15
Andrea Prota
Soluzioni, caratterizzazione e procedure di installazione di compositi per uso strutturale

- Tipi di sistema di rinforzo in composito
- Comportamento costitutivo dei compositi
- Prove di caratterizzazione meccanica
- Procedure di installazione

13:15 - 14:15

Pranzo

14:15 - 16:15
Andrea Prota
Criteri di progetto di rinforzi per carichi verticali

- Delaminazione
- Rinforzo a flessione
- Rinforzo a taglio

16:15 - 16:30 Coffee-break

16:30 - 18:30
Alberto Balsamo
Esempi di calcolo ed applicazioni di rinforzo per carichi verticali

- Esempio di calcolo di rinforzo a flessione di un solaio in c.a.
- Esempio di calcolo di rinforzo a flessione e taglio di una trave in c.a.
- Esempi applicativi di rinforzi a flessione e taglio

Sabato 12 dicembre
9:00 - 11:00
Gaetano Manfredi
Interventi di miglioramento sismico di strutture in cemento armato

- Rinforzo di strutture ed elementi in zona sismica
- Filosofia di progetto
- Esempio di intervento su una struttura in scala reale

11:00 - 11:15
Coffee-break
11:15 - 13:15
Marco Di Ludovico
Esempi di calcolo per interventi su strutture in cemento armato

- Analisi strutturale globale prima e dopo l’intervento
- Verifica per i diversi stati limite
- Verifica delle sezioni e/o degli elementi

13:15 - 14:15 Pranzo
14:15 - 16:15
Andrea Prota
Potenzialità dei compositi per il miglioramento sismico di strutture in muratura

- Interventi con compositi per azioni nel piano e fuori dal piano
- Criteri di progetto di rinforzi di pareti per azioni nel piano
- Criteri di progetto di incatenamenti in composito

16:15 - 16:30 Coffee-break
16:30 - 18:30
Alberto Balsamo
Soluzioni innovative per il collegamento dei solai alle pareti in muratura e il consolidamento di archi e volte

- Tecniche innovative e tradizionali
- Interventi di collegamento dei solai alle pareti
- Interventi di consolidamento degli archi e delle volte

Informazioni

Pre-iscrizione

La prenotazione può essere effettuata utilizzando il form on-line, oppure compilando il modulo di pre-iscrizione da inviare via fax al n° 081.7683491.
Dopo la conferma di disponibilità di posti da parte del DIST, l'iscrizione va confermata entro il 22 novembre 2009 tramite l'invio di copia dell'ordine di bonifico bancario e dati necessari alla fatturazione all'indirizzo info.dist@unina.it.
Qualora tale documentazione non arrivasse entro la data indicata, DIST considererà la prenotazione disdetta.

Dettagli per il pagamento

La quota di iscrizione deve essere corrisposta mediante bonifico bancario intestato a:

  Dipartimento di Ingegneria Strutturale
San Paolo Banco di Napoli, ag. 82
c/c 100000300050
abi 01010, cab 03482, cin I
IBAN IT78I0101003482100000300050

Eventuali ritiri nei tre giorni precedenti l'inizio del corso saranno soggetti a penale.

Sede del corso

Il corso si terrà presso l'aula "Manfredi Romano", al 1° piano del Dipartimento di Ingegneria Strutturale, facoltà di Ingegneria, Università di Napoli Federico II, via Claudio 21 (edificio 7).